Pd, nel partito si torna a parlare di scissioni

1' di lettura

Rutelli torna a parlare della possibilità di lasciare il partito. A lui il neo segretario Bersani chiede di accettare la sfida

Fibrillazioni nel Pd, dove Rutelli torna a parlare della possibilità di lasciare il partito. L'ex presidente della Margherita oggi dovrebbe chiarire le sue intenzioni. A lui il neo segretario Bersani chiede di accettare la sfida e per rafforzare l'unità del partito e pensa a Romano Prodi come presidente.

Leggi anche:

Bersani nuovo segretario del Pd: ascolta l'annuncio di Franceschini
Primarie Pd, Rosy Bindi: "Un'occasione per un'Italia migliore"
Nanni Moretti: "E' un giorno di festa, io voto Franceschini"
Ignazio Marino: "Serve radicale rinnovamento del partito"
Bersani: "Siamo noi la gente normale"
Pd, le speranze di chi ha votato

Primarie Pd, Violante vota Franceschini
Primarie Pd, Fassino: "Gli elettori saranno più di due milioni"
Bersani, Franceschini, Marino: il giorno del faccia a faccia
Congresso Pd: i grandi assenti
Pd, a Bersani il 55% dei voti nei congressi di circoli
Pd: ora scatta la sindrome "Zabriskie point"
Pd 2.0: le primarie fanno discutere il web

Penati: "Non esiste un pericolo scissioni"
Violante: "Primarie prova di forza del Pd"

Leggi tutto
Prossimo articolo