Napolitano: "Ricordiamoci che siamo stati emigranti"

1' di lettura

Il capo dello Stato interviene all'inaugurazione del Museo dell'emigrazione italiana Per il Presidente della Repubblica "è stato un capitolo essenziale della nostra storia"

"Oggi che accogliamo gli immigrati nel nostro Paese e siamo diventati un Paese di immigrazione non dovremmo mai dimenticare di essere stati un Paese di emigrazione". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano dopo aver inaugurato al Vittoriano il Museo nazionale dell'emigrazione italiana. Con lui il presidente della Camera Gianfranco Fini, il ministro dei Beni culturali Sandro Bondi, il sottosegretario agli Esteri Alfredo Mantica e molti dei parlamentari italiani eletti all'estero tra cui Antonio Razzi e Aldo Di Biagio.

Leggi tutto
Prossimo articolo