Caso Mesiano, Bindi: "Posizione del Csm seria e forte"

1' di lettura

La decisione del Consiglio superiore della magistratura in difesa del giudice del lodo Mondadori. Critiche dalla maggioranza, mentre l'opposizione parla di reazione giusta ad un atto grave

Il netto schieramento del Csm a favore di Raimondo Mesiano, il giudice che ha condannato la Fininvest a risarcire 750mila euro il gruppo Cir ha scatenato un'autentica bagarre politica. La decisione di Palazzo dei Marescialli è stata salutata come un atto giusto e serio da Rosy Bindi e, dietro a lei, da tutta l'opposizione. Più forte l'Idv che, con Massimo Donadi, ha rilanciato al questione del conflitto di interessi del premier. La maggioranza, invece, compatta nel criticare il Csm che, secondo Italo Bocchino, ha dato ulteriore prova d'essere in realtà "un organismo corporativo".

Guarda anche
:
Il Csm approva il documento a tutela di Mesiano
Mesiano, Mancino: "Per Napolitano caso inquietante"
Caso Mesiano, Brachino si scusa e attacca
Pedinato il giudice Mesiano? Bufera su Canale 5

Dai calzini di Franceschini alle coppole di Di Pietro. L'ALBUM FOTOGRAFICO

Leggi tutto