Appalti Campania, Mastella: "Abbiamo le mani pulite"

1' di lettura

Il leader dell'Udeur sull'inchiesta che vede coinvolta la moglie su un giro di tangenti e raccomandazioni: "Non farò guerra ai magistrati, ma io e la mia famiglia siamo persone perbene"

Il leader dell'Udeur Clemente Mastella sull'inchiesta che vede coinvolta la moglie Sandra Lonardo su un giro di tangenti e raccomandazioni in Campania va al contrattacco: "Non farò guerra ai magistrati, ma io e la mia famiglia siamo persone perbene". "Non abbiamo mai preso una lira né siamo stati coinvolti in giri di raccomandazioni. Il mio è un partito fatto da persone serie", ha aggiunto l'ex Guardasigilli in una conferenza stampa appositamente indetta.

 Guarda anche:
Sandra Lonardo Mastella: "Mi è crollato il mondo addosso"
Divieto di dimora in Campania per Sandra Mastella

Leggi tutto
Prossimo articolo