Tremonti riabilita il posto fisso. Brunetta: si va indietro

1' di lettura

Reazioni compiaciute e un po' ironiche da parte di Cgil, Cisl e Uil alle parole del ministro dell'Economia che, a sorpresa, ha difeso la stabilità del posto di lavoro. Critico il ministro della Funzione pubblica: "Ricette del secolo scorso". VAI AL FORUM

Stupore, ironia e critiche. L'elogio di Giulio Tremonti al posto fisso suscita reazioni contrastanti. E così, mentre il segretario della Cgil Guglielmo Epifani chiede di far commentare a Confindustria le parole del ministro dell'Economia, il leader della Uil, Luigi Angeletti, dice: ha parlato come un nostro iscritto. Anche Raffaele Bonanni della Cisl plaude al ministro ma ricorda che "chi è precario dovrebbe avere più tutele". A criticare Tremonti è invece uno dei paladini della flessibilità, Pietro Ichino. Il senatore del Partito democratico bolla come demagogiche le frasi di Tremonti che, sostiene il giuslavorista, ripesca vecchi schemi che ingessano i rapporti tra aziende e lavoratori.

Posto fisso sì o no? VAI AL FORUM

Leggi tutto