Lezione di islam a scuola, nuova proposta dei finiani

1' di lettura

Fa discutere la proposta di Adolfo Urso: introdurre nelle nostre scuole l'ora di religione islamica facoltativa e alternativa a quella cattolica, per evitare di lasciare i piccoli musulmani nei ghetti delle madrasse e delle scuole integraliste

Introdurre l'ora facoltativa anche per la religione islamica nelle scuole italiane, pubbliche e private. Una sorta di concordato con la comunità musulma italiana. La proposta arriva dal viceministro allo Sviluppo economico Adolfo Urso al Convegno bipartisan di Asolo, in provincia di Treviso, oragnizzato dalle fondazioni Farefuturo e ItalianiEuropei. Ad insegnarla, italiani che parlino italiano o imam con i requisiti necessari e registrati in un apposito albo. Una proposta che scatena la ferma opposizione della Lega, che per bocca del vice ministro alle Infrastrutture Roberto Castelli la definisce "strumentale". Atteggiamento di cautela indubbiamente ma pur di apertura è quello, invece, manifestato da Oltretevere. Il cardinale Renato Raffaele Martino, presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, ha fra l'altro osservato che, "a meno che non scelgano di convertirsi al cristianesimo, se scelgono di conservare la loro religione, i musulmani hanno diritto ad istruirsi nella loro religione." 

Leggi tutto