Giustizia, Pd: Berlusconi vuole la riforma per se stesso

1' di lettura

Opposizione all'attacco del premier dopo le dichiarazioni sulla riforma del processo penale. Per Di Pietro "il presidente del Consiglio farnetica, vuole assoggettare la magistratura al potere dell'esecutivo"

Silvio Berlusconi annuncia la prossima riforma del processo penale e l'opposizione insorge. "Il premier - dice Lanfranco Tenaglia del Pd - non vuole riforme che servono ai cittadini, processi più rapidi e maggiore equilibrio tra accusa e difesa, ma solo usare il consenso ricevuto per riforme che servono soltanto a se stesso, come la separazione delle carriere e il bavaglio alle intercettazioni". Per Di Pietro "Berlusconi continua a farneticare, bisogna liberarsene subito. Vuole assoggettare la magistratura al potere dell'esecutivo". E' polemica anche per un duro attacco di Feltri a Napolitano.

Leggi tutto