Berlusconi insulta la Bindi: ''Più bella che intelligente''

1' di lettura

E' bufera per la frase che il presidente del Consiglio ha rivolto in tv a Rosy Bindi. La parlamentare del Pd ha risposto: "Evidentemente io sono una donna che non è a sua disposizione". Solidarietà da molte donne dell'opposizione. Guarda il video

Lodo Alfano: tutte le notizie sulla sentenza della Consulta
Berlusconi: la Consulta è di sinistra, queste cose mi fanno un baffo. IL VIDEO
Lodo Alfano, le reazioni della stampa estera. Le foto

Il battibecco tra il premier Silvio Berlusconi e Rosy Bindi nella puntata di Porta a Porta fa scoppiare un ennesimo caso politico tra maggioranza e opposizione e provoca numerose reazioni tra i politici degli opposti schieramenti.
Interviene per smorzare i toni, il sottosegretario Bonaiuti: "Questi sono momenti di estrema concitazione, sono cose che possono succedere".
Era stata la frase del premier rivolta a Rosy Bindi: "Ravviso che lei è sempre più bella che intelligente" ad accendere lo scontro tra i due ospiti di Vespa. La reazioni della Bindi non si era, comunque, fatta attendere: "Evidentemente io sono una donna che non è a sua disposizione".

Dura la reazione dell'opposizione. Il partito democratico per bocca di Giovanni Melandri stigmatizza in questo modo le parole del presidente del Consiglio: "Berlusconi ha fatto una lunga serie di gravissime affermazioni nei confronti delle istituzioni, attaccando il presidente della Repubblica e la magistratura. Forse, la stanchezza per una giornata non proprio lieta deve aver giocato un brutto colpo al nostro premier, che pareva aver davvero perso ogni freno inibitorio". E aggiunge: "Altrettanto indegna, però, è stata la frase con cui il presidente del Consiglio ha apostrofato Rosy Bindi. 'Più' bella che intelligente', in queste poche offensive parole c'è tutto il Berlusconi-pensiero nei confronti delle donne: l'idea che la donna non abbia il diritto di prendere la parola se non per compiacere l'ego smisurato del sultano di Arcore. Questa volta, il Presidente del Consiglio ha dimostrato di essere più alto che educato", conclude la Melandri.

"Credo che le parole che Berlusconi ha pronunciato ieri nei confronti di Rosy Bindi si commentino da sole nella loro profonda volgarità - ha aggiunto Anna Finocchiaro, presidente del Pd al Senato - e credo anche che una dirigente politica come Rosy non abbia certo bisogno di essere difesa. Rosy non è certamente a disposizione del presidente del Consiglio, ma per fortuna è a disposizione e al servizio delle donne, del Pd e della democrazia del nostro Paese".

Guarda l'intervento del presidente del Consiglio a Porta a Porta



GUARDA ANCHE:
Lodo, Mills a SKY TG24: "In Italia succede di tutto"
Lodo bocciato: la palla torna ai giudici Riparte il processo Mills
I procedimenti a carico di Silvio Berlusconi
L'avvocato David Mils condannato a 6 anni e 4 mesi
Mills corrotto dal premier. Berlusconi: sentenza clamorosa

Leggi tutto