Lodo bocciato, Berlusconi: "Vedrete di che pasta sono fatto"

1' di lettura

Al Gr1 Rai il premier torna a scagliarsi contro la sentenza della Consulta, che ha dichiarato incostituzionale il Lodo Alfano. "Mi difenderò in tribunale, esponendo al ridicolo gli accusatori, e in tv". Fini e Schifani salgono al Quirinale da Napolitano

Tutte le notizie sulla sentenza della Consulta
Berlusconi: la Consulta è di sinistra, queste cose mi fanno un baffo. IL VIDEO
Napolitano: "Io sto con la Costituzione"

"Abbiamo governato senza questo lodo dal 2001 al 2006, continueremo a governare così. Ci sono due processi risibili, assurdi, che illustrerò agli italiani andando anche in televisione. Mi difenderò io stesso nei tribunali facendo esporre al ridicolo gli accusatori. Mostrerò a tutti gli italiani di che pasta sono fatto". Così Silvio Berlusconi, che stamane al Gr1 Rai è tornato a scagliarsi contro la sentenza della Consulta, che ha dichiarato incostituzionale il Lodo Alfano.
Poi, è proseguito l'elenco del premier, "c'è un Capo dello Stato di sinistra e c'è una Corte costituzionale con 11 giudici di sinistra che non è certamente un organo di garanzia ma un organo politico come si è visto in questa occasione".


Nel pomeriggio, i presidenti di Senato e Camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini, si sono recati al Quirinale  per un colloquio con il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

La Rete si divide sulla sentenza. E riscopre la scena finale del film Il Caimano.

Leggi anche:

Lodo Alfano bocciato, le reazioni della stampa straniera - LE FOTO DEI SITI
Fini: Berlusconi rispetti la Consulta e Napolitano
Il ministro Alfano: la sentenza sorprende. Di Pietro: si dimetta
Franceschini: la sentenza è la dimostrazione che nessuno è sopra le leggi
Dal Lodo Schifani al Lodo Alfano, la storia
I processi a carico di Silvio Berlusconi
Lodo Alfano, cosa prevede la legge
Corte Costituzionale, com'è e come funziona




Leggi tutto
Prossimo articolo