Mondadori, "premier corresponsabile". Berlusconi: allibito

1' di lettura

Il presidente del Consiglio: "La sentenza è un'enormità giuridica". I giudici: non poteva non essere a conoscenza della corruzione. Gasparri e Cicchitto: "C'è chi sta tentando, con mezzi impropri, di contrastare la volontà democratica del popolo italiano"

Silvio Berlusconi è "corresponsabile della vicenda corruttiva" alla base della sentenza con cui la Mondadori fu assegnata a Fininvest. Lo scrive il giudice Raimondo Mesiano nelle motivazioni della sentenza con cui condanna Fininvest al pagamento di 750 milioni di euro a favore della Cir di Carlo De Benedetti. Insorge il Pdl e passa al contrattacco: in una nota congiunta, i capigruppo al Senato e alla Camera Gasparri e Cicchitto parlano di "una sentenza che a 20 anni dai fatti arriva con sospetta puntualità", scrivono che c'è "chi sta tentando, con mezzi impropri, di contrastare la volontà democratica del popolo italiano", ma assicurano che "il centrodestra proseguirà nella politica del fare e del governare, che nessun disegno eversivo potrà sconfiggere". Per i giudici di Milano Berlusconi fu "corresponsabile della vicenda corruttiva" con cui la Mondadori fu assegnata a Fininvest.

Leggi anche:
La pubblicazione delle motivazioni del giudice Raimondo Mesiano
Lodo Mondadori, Fininvest dovrà risarcire 750 milioni a Cir
Lodo Mondadori, le tappe della vicenda
Lodo Mondadori, la Fininvest prepara le contromosse
Lodo Mondadori, il Pdl pronto a scendere in piazza
Lodo Mondadori, Ciarrapico: "Il risarcimento è una bestialità"

Leggi tutto
Prossimo articolo