Scudo fiscale, bufera su Di Pietro per critiche a Napolitano

1' di lettura

Dopo il durissimo attacco del leader dell'Idv al capo dello Stato per la firma del decreto contenente la norma sulla maxisanatoria, sono arrivate immediate la replica del Quirinale e la disapprovazione del mondo politico

La firma di Giorgio Napolitano nel ciclone degli attacchi di Antonio Di Pietro, che ha definito l'atto "vile e pilatesco". Immediata la replica del Quirinale: "Si tratta di dichiarazioni che vanno al di là di ogni possibile commento", che ha altresì ribadito come la Costituzione non attribuisca al capo dello Stato "alcun potere di veto". Solidarietà a Napolitano è giunta, in primo luogo, dai presidenti di Senato e Camera. Contro l'ex pm anche la maggioranza e lo stesso Pd, il cui segretario, Dario Franceschini, ha affermato l'erroneità della posizione di Di Pietro. Si profila, dunque, sempre più profonda la spaccatura tra Pd e Idv. Mentre Vannino Chiti ha perentoriamente affermato: "Mai più alleanze con Di Pietro", questi ha tacciato di ipocrisia, latitanza e cialtroneria gli alleati.

Leggi tutto