Brunetta all'attacco: basta soldi alle élite parassitarie

1' di lettura

Ospite al convegno della nuova Dc a Saint-Vincent, il ministro ha puntato il dito contro quelli che ha definito "cattivo cinema, cattivo sindacato o cattiva stampa": "Chiuderemo loro il rubinetto di approvvigionamento del denaro pubblico"

Un affondo deciso, nel suo stile. Nel mirino quelle che definisce "élite parassitarie". Renato Brunetta torna all'attacco e lo fa a tutto campo, parlando al convegno della nuova Dc a Saint-Vincent: "Per le elite parassitarie - dice il ministro per la Funzione pubblica - ho il mio sistema: chiudere loro il rubinetto di approvvigionamento del denaro pubblico. Che si chiamino cattivo cinema, cattivo sindacato o cattiva stampa, visto che ce l’hanno con noi perché siamo modernizzanti, ce l’abbiano con noi veramente, perché gli togliamo i soldi". E ancora, contro certa informzione: "Se vogliamo raccogliere la sfida della piazza di ieri, questa sfida va rivolta a tutti i giornali che dovrebbero cominciare a pubblicare la proprietà, gli amministratori e tutti i conflitti di interesse che quella proprietà e quegli amministratori hanno nei confronti degli argomenti trattati".

Leggi tutto
Prossimo articolo