Sì allo scudo fiscale, domani la firma di Napolitano

1' di lettura

La Camera ha approvato il decreto anticrisi con 270 sì contro 250 no. Molti gli assenti, bagarre in Aula. Il Capo dello Stato promulgherà il provvedimento al suo rientro a Roma, intanto il Quirinale spiega: non è un'amnistia

Il decreto anticrisi contenente lo scudo fiscale diventerà legge domani. Dopo il sì della Camera, arrivato con 270 sì contro 250 no e momenti di grande tensione in Aula, il presidente della Repubblica procederà alla promulgazione del provvedimento al suo rientro a Roma. In una nota il Quirinale spiega che la firma arriva poiché lo scudo fiscale non è qualificabile come amnistia. Per il resto, Napolitano chiarisce di non poter entrare nel merito politico dell'articolato, pur facendo presente che sarebbe stato più corretto inserire lo scudo fiscale nel testo originario del decreto anticrisi.

Leggi tutto