Pd, Bersani lancia la seconda fase: "Parlare al Paese"

1' di lettura

Forte del 57% dei voti avuto nei congressi, il candidato alla segreteria guarda con ottimismo alla primarie ma intanto chiede di chiudere le polemiche interne: "Dobbiamo essere più uniti e più forti di prima". Franceschini: "La vera sfida inizia ora"

Il Pd va veloce verso il congresso del 25 ottobre. Finita la fase degli iscritti, ora si apre la seconda fase, quella della primarie, e Pier Luigi Bersani - forte del 57% dei voti avuto nei congressi - si ripromette di condurla senza nuove polemiche. "Abbiamo oltrepassato una fase di grandissima partecipazione - dice - dobbiamo sottolinearlo positivamente. I risultati di questa prima fase sono evidenti ovunque, ora saranno messi alla prova della grande consultazione popolare delle primarie. Dobbiamo però uscire da questa vicenda per essere utili al Paese più uniti e più forti di prima". Franceschini punta tutto sulle primarie del 25 e avverte: "La vera sfida comincia ora"

Leggi anche:

Pd: ora scatta la sindrome "Zabriskie point"

Leggi tutto
Prossimo articolo