Brunetta attacca le toghe, Alfano lo difende

1' di lettura

E' scontro sulle parole del ministro Brunetta sull'associazione nazionale magistrati. Il vicepresidente del Csm Mancino invoca il dialogo, il Guardasigilli Alfano difende il ministro

"Evidentemente è più facile insultare e fare propaganda, che assumersi la responsabilità del proprio operato". L' Anm replica così alle affermazioni del ministro Brunetta che aveva definito il sindacato dei giudici un "mostro". "Un ministro della Repubblica - aggiungono i vertici dell'Anm - non può ignorare che l'organizzazione della giustizia è attribuita dalla Costituzione al ministro della Giustizia, e quindi al governo". Da Napoli interviene il ministro della giustizia Alfano a difesa del collega. "La reazione dell'Anm al ministro Brunetta mi è sembrata esageratamente forte".

Leggi tutto
Prossimo articolo