Berlusconi: solo noi possiamo governare il Paese

1' di lettura

Discorso del premier alla Festa del Pdl a Milano che scherza ancora sugli Obama "E' abbronzata anche la moglie". Sulla crisi: "Non dobbiamo avere paura". “L'opposizione si vergogni sull'Afghanistan"

"Vi porto i saluti di un signore, di un signore abbronzato. Barack Obama. Non ci crederete ma è vero". Così Silvio Berlusconi ha iniziato il suo intervento alla festa nazionale della Libertà di Milano. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha elogiato il presidente americano "che guida gli Usa alla grande". "E' importante – ha aggiunto ancora il premier - che un Paese così importante sia in mani affidabili, lui è riuscito in un grande lavoro facendo cambiare radicalmente l'atteggiamento dei Paesi non allineati verso gli Usa. Le sue origini afroamericane, di cui è orgoglioso, sono riuscite a far superare la diffidenza dei Paesi del continente africano".

Parlando della crisi economica, Silvio Berlusconi ha detto che "il calo dei consumi è stato determinato soprattutto dalla paura. Perché siamo stati attanagliati dalla paura, oggi non dobbiamo più avere paura. Dobbiamo invece avere fiducia e lo dico ai cittadini e anche alle imprese. Dobbiamo tornare a comportarci come ci comportavamo". E ancora: “Abbiamo agito prima degli altri, abbiamo garantito gli ammortizzatori sociali a tutti coloro che hanno perso il lavoro e abbiamo scoperto che abbiamo un sistema bancario più solido degli altri perché siamo grandi risparmiatori".

Berlusconi ha ricordato, inoltre che il suo governo ha introdotto "un'altra novità nella politica italiana: la moralità. La nuova moralità è quella di mantenere gli impegni elettorali". Abbiamo lavorato bene, sono orgoglioso di ciò che abbiamo fatto, e della mia squadra di governo, delle mie ministre, tutti sanno che ho un debole per l'altra metà del cielo.... Lavoreremo bene nei prossimi quattro anni, perché abbiamo introdotto nella politica due elementi nuovi: governabilità e rispetto degli impegni presi". "Martedì - ha proseguito - festeggerò i miei 27, anzi no 37 anni (sapete che non sono forte in matematica) consegnando, dopo le prime 94 villette, i primi 500 di 4 mila appartamenti per i 30 mila terremotati che hanno perso la casa".

Sull' Afghanistan attacca duramente la sinistra: "Si vergogni l'opposizione che inneggia a -6. Un'opposizione che brucia in piazza le sagome dei nostri soldati, che inneggia a meno sei... è inaccettabile. Vergogna, vergogna, vergogna”.

Guarda i video dei passaggi chiave del discorso:

Berlusconi: "Anche Michelle Obama è abbronzata"
Berlusconi: "Abbiamo introdotto una novità nella politica italiana: la moralità"
Berlusconi: "L'opposizione si vergogni sull'Afghanistan"  

Berlusconi: "In temi di coscienza libertà di voto"

 

Leggi tutto