Afghanistan, La Russa: "No al ritiro"

1' di lettura

Il ministro della Difesa: "Nessuna decisione unilaterale da parte dell'Italia. Uscire aadesso sarebbe una debolezza"

L'Italia ribadisce che non assumerà alcuna decisione unilaterale circa il dispiegamento del suo contingente militare nella forza internazionale Isaf in Afghanistan e che le attuali regole di ingaggio sono adeguate a far fronte alla situazione. Lo ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi. "Non è ipotizzabile nessuna decisione unilaterale" da parte dell'Italia, ha detto La Russa.



Leggi anche:
Attentato a Kabul, strage di italiani
I nomi, i volti, le storie dei sei militari morti
La ricostruzione dell'attaco
Lunedì funerali solenni e lutto nazionale

Berlusconi mette a punto la transition strategy

Napolitano: la missione non cambia
Bossi: a Natale a casa tutti


Afghanistan, dal 2004 a oggi morti 21 italiani
L'attentato è il più grave dopo la strage di Nassiriya
Kabul, l'addio della rete agli "angeli armati"

Leggi tutto