Gianni Pennacchi: con il no al lodo elezioni anticipate

1' di lettura

Il giornalista de "Il Giornale" parla a SKY TG24 MATTINA dell'ipotesi che il premier Berlusconi si dimetta in caso di bocciatura del lodo Alfano da parte della Consulta ma esclude un nuovo caso Leone: "Non vedo similitudini"

"Una non notizia". Gianni Pennacchi, giornalista de "Il Giornale", parla così delle probabili dimissioni di Berlusconi in caso di bocciatura del lodo Alfano da parte della Consulta. "Questa è la classica non notizia che conquista le prime pagine dei giornali italiani - dice Pennacchi - perché si è sempre saputo che in caso di bocciatura del lodo Alfano ci sarebbero almeno 2-3 procure pronte a saltare addosso al presidente del Consiglio, per cui le elezioni anticipate sarebbero l'immediato passo successivo. Von vedo però similitudini con il caso Leone".

Leggi tutto
Prossimo articolo