La Gelmini sfida gli insegnanti: via chi fa politica

1' di lettura

Il ministro annuncia: "Limiti alla presenza di non italiani, ora di religione pari alle altre materie". Poi attacca: "Ci sono dirigenti e professori che non applicano la riforma, i professori non facciano politica"

Per il ministro dell'Istruzione "se un insegnante vuol far politica deve uscire dalla scuola". Dopo l'intervista al Corriere della Sera, la Gelmini ribadisce la propria posizione, intervenendo alla trasmissione Mattino Cinque, e riaccende la polemica. "Esiste, ha detto il ministro, una minoranza di dirigenti e di insegnanti che confonde la scuola con l'agone politico. Se un insegnan­te vuol far politica deve uscire dalla scuola e farsi eleggere". Intanto la protesta dei preca­ri e la manifestazione annunciata dal Pd, questo primo giorno di scuola sembra portare con sé nuove tensio­ni.

FUORI CLASSE. Lo speciale scuola

Guarda anche:

14 settembre: suona la campanella in 12 regioni


Liceo Darwin, ritorno a scuola tra dolore e rabbia

Leggi tutto
Prossimo articolo