La Gelmini contestata a Nisida: c'è un progetto per il Sud

1' di lettura

L'anno scolastico riparte. Il ministro dell'Istruzione ha scelto di inaugurarlo dal carcere minorile di Nisida. Un inizio con contestazione: ad attenderla c'erano i rappresentanti dei genitori degli alunni disabili e alcuni precari

"La scuola pubblica è un bene comune da difendere, perché tagliate soldi all'istruzione dei nostri figli e le date alle armi". "Meno scuola meno cervello": con questi slogan un gruppo di genitori e insegnanti precari ha bloccato davanti al pontile che collega Nisida alla terra ferma il pullman di giornalisti arrivati a Napoli in occasione della visita del ministro Gelmini al carcere minorile. Tra i manifestanti anche un gruppo di genitori di alunni disabili con un enorme cartello sul quale spiccava la scritta "No alle classi differenziali".

FUORI CLASSE. Lo speciale scuola

Guarda anche:

14 settembre: suona la campanella in 12 regioni


Liceo Darwin, ritorno a scuola tra dolore e rabbia

Dal maestro unico alla pagella on line. Le novità dell'anno scolastico 2009/2010

Il ministro gelmini agli insegnanti: in classe di insegna, non si fa politica

Leggi tutto
Prossimo articolo