Berlusconi-Fini, lo scontro continua

1' di lettura

Continua la polemica a distanza tra il presidente del Consiglio e quello della Camera. E mentre il premier cerca di smussare gli attriti parlando solo di "Fraintendimento", la terza carica dello Stato non ci sta e replica: "E' riduttivo"

Sembra solo una questione nominalistica, un fraintendimento risolto con una telefonata. Ma Fini al gioco non ci sta. Da mesi non nasconde le sue perplessità su molti dei temi d'attualità: dall'immigrazione al biotestamento. Distinguo che un articolo del direttore del Giornale Feltri aveva classificato come il tentativo di accreditarsi presso la sinistra per un'eventuale corsa per il Quirinale. Un attacco da cui si è dissociato lo stesso Berlusconi che ha cercato di smussare gli attriti con la terza carica dello Stato legittimando anche le sue posizioni autonome sui temi eticamente sensibili.

Leggi tutto
Prossimo articolo