Berlusconi: "Libertà di stampa a rischio? Una barzelletta"

1' di lettura

Intervenendo alla trasmissione televisiva "Mattino 5" il premier ha definito "eccellenti" i rapporti tra Governo e Santa Sede, malgrado il caso Boffo, e ha precisato che non è in programma a breve un incontro con Tarcisio Bertone

Silvio Berlusconi ha definito "eccellenti" i rapporti tra Governo e Santa Sede, malgrado il caso Boffo. Intervenendo alla trasmissione televisiva "Mattino 5", il presidente del Consiglio ha dichiarato che le relazioni con il Vaticano restano molto strette e che non è in programma a breve un incontro con il segretario di stato Cardinal Tarcisio Bertone. A proposito della polemica scatenata dalla denuncia contro alcuni quotidiani, Berlusconi ha bollato come "barzelletta" l'allarme sulla libertà di stampa e ha inoltre auspicato che i media abbandonino le campagne di stampa calunniose. Intanto l'Italia dei valori, attraverso il suo leader Antonio Di Pietro replica: "Bisogna attuare una resistenza contro un dittatore che utilizza veline, informative e inchieste contro i suoi avversari politici, come olio di ricino del ventunesimo secolo".

Leggi anche:
Berlusconi contro i media. Guarda la videogallery
Franceschini: "Berlusconi ricorda il fascismo"
Silvio Berlusconi querela Repubblica per le 10 domande
Il presidente del Consiglio cita l'Unità per danni
Lo "scandalo" Patrizia
Il caso Boffo e le dimissioni dalla direzione de l'Avvenire
Franceschini, il premier ammette solo l'adulazione
Berlusconi: "Povera Italia con questa stampa"

Leggi tutto
Prossimo articolo