Caso Boffo, una spy story alla Dan Brown

1' di lettura

Resta in primo piano il caso Boffo, le cui implicazioni nel mondo politico e in quello cattolico, cominciano appena a far sentire i loro effetti

Lo scandalo scoppiato sul direttore del giornale dei vescovi condannato per molestie e con voci sui suoi orientamenti sessuali prende i connotati di una spy story. Lui si è dimesso proclamandosi innocente e vittima, loro - le gerarchie - hanno offerto un immagine di compattezza nel difenderlo. Ma intanto circolano le indiscrezioni sulla famosa "informativa" anonima di cui nessuno riconosce la paternità ma che si dice fosse nota ai vescovi. E sono gli stessi vaticanisti a parlare di contrasti interni, di nuove strategie, di nuovi scenari nei rapporti con l'attuale mondo politico.

Leggi anche:

 

Berlusconi: povera Italia con questa stampa
Dimissioni Boffo, reazioni dei direttori dei giornali
La difesa di Boffo: "Le dieci falsità dette da Feltri"
Caso Boffo, Feltri: abbiamo scritto solo la verità
Continua il silenzio della donna coinvolta nel caso Boffo


Leggi tutto
Prossimo articolo