Ue, Frattini: "Parlino i politici, non i portavoce"

1' di lettura

Il ministro degli Esteri ha commentato ai microfoni di SKY TG24 tanto le dimissioni del direttore di Avvenire quanto la reazione di Barroso alle ultime critiche di Berlusconi

Le dimissioni di Boffo dalla direzione di Avvenire sono state definite dal ministro degli Esteri come una "scelta dolorosa e sofferta" senza ulteriori commenti. Circa il killeraggio subito dal giornalista di Asolo, di cui aveva parlato anche Gianfranco Fini, Franco Frattini ha rilevato che d'esso, piuttosto, è stato vittima, negli scorsi mesi, Silvio Berlusconi. Ed è stato il presidente del Consiglio a essere oggetto d'un ulteriore intervento del ministro, il quale, a difesa delle critiche mosse da Berlusconi ai commissari europei e vigorosamente respinte da José Manuel Barroso, ha seccamente affermato: "Se la commissione europea è un organo politico, parlino i politici, non i portavoce".

Leggi tutto