Berlusconi cita l'Unità per danni

1' di lettura

La richiesta, a cui si aggiunge quella di un risarcimento di 200mila euro per il direttore Concita De Grogorio e altri giornalisti della testata, si riferisce a tutti i servizi dedicati allo scandalo sessuale che ha coinvolto il premier

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha citato per danni il quotidiano l'Unità, di proprietà di Renato Soru, per un totale di 2 milioni di euro per i reportage legati alla vicenda delle frequentazioni fremminili del premier.

Berlusconi ha inoltre chiesto per la direttrice del quotidiano Concita De Gregorio, le giornaliste Lombardo e Fantozzi, l'opinionista Oppo e la scrittrice Ballestra la condanna a una pena pecuniaria di 200 mila euro. Lo comunica con una nota la direzione della testata stessa, che ha ricevuto i due atti di citazione per danni lunghi complessivamente 32 pagine tramite il legale del premier Fabio Lepri.

A essere contestati sono gli editoriali, articoli di cronaca e opinioni pubblicati sui numeri del 13 luglio e del 6 agosto. Tra i temi giudicati diffamatori, si legge nella nota, le critiche rivolte al premier la mancata partecipazione a impegni internazionali "per la contemporanea partecipazione a incontri con la escort Patrizia D'Addario", "la ricostruzione dei rapporti tra gli ambienti vicini al premier e le gerarchie vaticane" e quella dei "rapporti tra Rai e Mediaset in funzione anti-Murdoch".

Leggi anche:

Berlusconi contro tutti, dall'Ue a Repubblica
Il comunicato de L'Unità: Berlusconi querela le donne del quotidiano


Patrizia e Berlusconi: l'audio delle conversazioni 1 - 2- 3
Berlusconi: "Non sono un santo, lo avete capito"
Belusconi-D'Addario: l'ultimo gossip sulla stampa estera
Patrizia D'Addario. LE FOTO 1 - 2


Leggi tutto