Immigrati, l'Ue chiede spiegazioni sui respingimenti

1' di lettura

La Commissione europea vuole chiarimenti dall'Italia sul 'dirottamento' dei barconi verso la Libia. Una normale procedura, secondo il ministro Maroni, che assicura: la nostra politica funziona e andrà avanti

Dopo l'ultimo respingimento in mare la commissione europea ora vuole vederci chiaro e annuncia che presto invierà una richiesta di informazioni all'Italia e a Malta per valutare la situazione del barcone con oltre 70 immigrati rimandato verso la Libia. Qualunque essere umano ha diritto di fare domanda per avere lo status di rifugiato o la protezione internazionale, ricorda l'esecutivo comunitario, e ripete che il principio di non respingimento, significa che gli Stati devono astenersi dal respingere una persona laddove potrebbe correre un rischio di subire torture o trattamenti inumani.

Leggi tutto
Prossimo articolo