Italia-Libia, l'Udc: "Basta inchini ai dittatori"

1' di lettura

Critiche all'atteggiamento di Berlusconi nei confronti di Gheddafi. I centristi hanno manifestato davanti all'ambasciata libica a Roma. Il segretario del partito Cesa: "Sull'immigrazione rigore ma ache solidarietà"

"E' vergognoso che il presidente del Consiglio si inchini di fronte ad un dittatore per un piatto di lenticchie". Lo ha detto davanti l'Ambasciata libica a Roma il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa che ha organizzato un sit in di protesta con altri esponenti del partito per la visita a Tripoli del premier Silvio Berlusconi. "E' scandaloso piegarsi - ha ribadito Cesa - per un trattato costosissimo e senza garanzie per l'Italia. Vorremmo vedere il premier più in compagnia di Merkel e Sarkozy e meno con Gheddafi e Putin".

Leggi tutto
Prossimo articolo