Unità d'Italia, gelo tra Napolitano e la Lega

1' di lettura

Duro botta e risposta tra maggioranza e opposizione, dopo il monito del Capo dello Stato che aveva chiesto al governo risposte certe sui preparativi per i festeggiamenti dei 150 anni

17 marzo 1861: nasce l'Italia unita. E i festeggiamenti per i 150 anni di quella data innescano l'ennesima polemica agostana. Il capo dello Stato esprime preoccupazione e chiede al governo di recuperare i ritardi nell'organizzazione del piano delle celebrazioni. Al fianco del capo dello Stato i ministri Matteoli, Rotondi e Scajola. La Russa: "Se il Carroccio si opponesse alle celebrazioni rimarrebbe una voce isolata". La Lega chiede niente sprechi né spese elefantiache. All'attacco l'opposizione che con Rosy Bindi e l'Italia dei Valori che invita i ministri leghisti alle dimissioni.

Leggi tutto