Berlusconi ai Vescovi: "Ingannati dalle calunnie"

1' di lettura

In un'intervista al settimanale "Chi" il premier torna a parlare della propria vita privata e risponde alle critiche dell'Avvenire. "Hanno preso per vere notizie false, come quelle di rapporti poco chiari con ragazze molto giovani"

In un'intervista al settimanale "Chi" il premier torna a parlare della propria vita privata e risponde alle critiche dell'Avvenire, il quotidiano dei vescovi. "Hanno preso per vere notizie false, sono caduti anche loro nel tranello delle calunnie contro di me", dice. "Mai partecipato ai festini e mai frequentato minorenni", mette in chiaro il premier. A proposito del capitolo escort: "Mai invitato consapevolmente a casa mia persone poco serie". Sulle foto "rubate" a Villa Certosa: "Il diritto alla riservatezza è una parte essenziale della libertà".

Leggi anche:

L'Avvenire a Berlusconi: serve un chiarimento

Leggi tutto
Prossimo articolo