Pdl e opposizione dicono no a Bossi su Inno e dialetto

1' di lettura

La maggioranza: l'Inno di Mameli non si tocca. Pd: il governo è ostaggio del Carroccio. Critiche anche dall'Idv. L'Udc: solo furbate per distogliere l'attenzione dai problemi

La maggioranza di governo frena la Lega Nord e il suo leader Umberto Bossi che aveva detto: "Fratelli d'Italia non lo conosce nessuno, tutti cantano solo Va Pensiero". Il capo del Carroccio aveva poi rilanciato il progetto dello studio dei dialetti nelle scuole. "L'inno di Mameli non si tocca", assicurano dal Pdl, "e non voteremo una legge che obblighi a studiare i dialetti a scuola". Critica anche l'opposizione che accusa: maggioranza e governo ostaggi del Carroccio. Per l'Udc si tratta solo di una "furbata" estiva per distogliere l'attenzione dei problemi del Paese.

Leggi tutto