Gabbie salariali e dialetto, Bossi insiste. No dal Pdl

1' di lettura

Il leader della Lega torna all'attacco: "Stipendi in base al costo della vita, Berlusconi è d'accordo". Il premier frena e parla di "dichiarazioni che sono nelle cose della politica". No compatto dal Pdl, critiche da Udc e Pd

Gabbie salariali e dialetto nelle scuole, la Lega torna all'attacco. E' Bossi a rilanciare i temi cari al Carroccio: "Salario sulla base del costo della vita - dice il senatur - Berlusconi sembra d'accordo. Quanto al dialetto, il problema è solo come insegnarlo". Parole che accendono il dibattito nella maggioranza, anche se Berlusconi minimizza: "Le uscite di Bossi non mi preoccupano - dice - si tratta di dichiarazioni che sono nelle cose della politica". Il Pdl compatto stoppa Bossi, critiche dall'Udc. Nel Pd Bersani parla di "nuove tensioni" che preludono ad "autunni bollenti".

Leggi tutto
Prossimo articolo