Napolitano: "Mai frenato le intercettazioni"

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
1' di lettura

Una nota del Colle risponde al blog del senatore Paolo Guzzanti, il quale sostiene che il Presidente della Repubblica abbia fatto pressione su alcuni giornali per evitare l'uscita di notizie riguardanti il premier Silvio Berlusconi

Il Capo dello Stato Giorgio Napolitano nega di aver sollecitato alcuni direttori di giornale a non pubblicare intercettazioni riguardanti il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi come scritto oggi sul suo blog dal senatore Paolo Guzzanti: "È sssolutamente priva di fondamento l'insinuazione del senatore Paolo Guzzanti, secondo la quale il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, avrebbe sollecitato non si sa quali direttori di giornali a non pubblicare taluni atti giudiziari che sarebbero in loro possesso", dice il Quirinale in una nota. Guzzanti parla di "intercettazioni avvenute nell'ambito dell'inchiesta di Napoli e poi fatte distruggere da Roma, in cui persone che ora ricoprono cariche altissime si raccontano fra di loro cose terribili che la decenza e la carità di patria mi proibiscono di scrivere, anche se purtroppo sono sulla bocca di coloro che hanno letto i verbali. Io ne conosco almeno tre. Dunque io non ho molti dubbi su quanto è accaduto ed accade".

Leggi tutto
Prossimo articolo