Barbara Berlusconi: "Per un politico il privato è pubblico"

1' di lettura

La figlia del premier a Vanity Fair: non credo che un uomo politico possa permettersi la distinzione tra vita pubblica e vita privata. Barbara Berlusconi parla anche del divorzio dei genitori e del caso Noemi

"Non credo che un uomo politico possa permettersi la distinzione tra vita pubblica e vita privata". Lo dice Barbara Berlusconi in un'intervista a Vanity Fair in edicola domani con un un numero che dedica alla primogenita di Veronica Lario e Silvio Berlusconi la copertina, dopo la nascita del secondo figlio, Edoardo.

"Penso che una società esprima un senso della morale comune - dice Barbara, rispondendo all'intervistatore che gli chiede come considera la apparente contraddizione tra il consenso e la popolarita' di cui gode il presidente del Consiglio e il fatto che come uomo abbia ammesso anche lui di non essere un santo - I rappresentanti politici che sono chiamati a ben governare, a far prosperare la comunita', sono anche tenuti a salvaguardare i valori che essa esprime, possibilmente a elevarli. Non credo, quindi, che un uomo politico possa permettersi la distinzione tra vita pubblica e vita privata".

Barbara parla anche della vicenda della festa di Noemi Letizia, alla quale ha partecipato Silvio Berlusconi. "Mi ha stupito", risponde a proposito delle attenzioni avute dal padre nei confronti della ragazza. "E' una dimensione che non ha mai fatto parte del mio quotidiano - aggiunge - La mia storia è  quella di una ragazza che ha vissuto la sua giovinezza in modo sereno e normale. Non ho mai frequentato uomini anziani. Sono legami psicologici di cui non ho esperienza".

Nell'intervista non poteva mancare un capitolo dedicato alla fine del matrimonio tra Veronica Lario e Silvio Berlusconi.
Barbara confessa "dolore" per la crisi fra i genitori e quando le chiedono se si tratta della fine di un grande amore dice: "Sono sicura che lo sia stato per la mamma. Però di certo, in trent'anni di vita insieme, hanno sempre avuto a cuore il reciproco bene".

Il futuro della giovane potrebbe essere in Mondadori e il presente non prevede lotte fra figli per il patrimonio di Silvio Berlusconi: "A oggi non c'è nessuna lotta. E, se mio padre è uomo giusto ed equo, non ce ne saranno nemmeno in futuro".

Alla domanda se, nel riportare le indiscrezioni sul privato di suo padre, la stampa si sia comportata correttamente, Barbara Berlusconi risponde: "Vedo quello che accade, e mi dispiace. Se vuole, possiamo fare la lista delle dieci domande a cui non risponderò".


Guarda anche:

Tutte le notizie sull'inchiesta di Bari
I file audio delle conversazioni tra Patrizia D'Addario e il presidente del Consiglio
Berlusconi-Lario: l'addio dopo 30 anni insieme

Leggi tutto