Fini striglia il governo: "Basta esautorare le Camere "

1' di lettura

Intervistato dal canale satellitare della Camera ha difeso il ruolo del Parlamento di fronte al ricorso massiccio da parte del governo alla fiducia. Fini ha annunciato che il tema verrà affrontato dalla Giunta per il regolamento di Montecitorio

Il tono è pacato e l'occasione è il bilancio di un anno e mezzo di legislatura ma Gianfranco Fini è fermo nel fissare i paletti che il governo è tenuto a rispettare per non umiliare il Parlamento con l'uso spregiudicato della fiducia sui maxiemendamenti. Per il Presidente della Camera questo primo scorcio di legislatura "è tutto sommato positivo e la dialettica - sostiene - a volte aspra tra maggioranza e opposizione si è sempre mattenuta su binari costruttivi". C'è poi il testamento biologico che dopo la pausa estiva riprenderà il suo iter parlamentare e Gianfranco Fini non fa mistero di auspicare un accordo bipartisan. La terza carica dello Stato ricorda che la riapertura di Montecitorio sarà segnata da un vertice internazionale dei parlamenti. Fini non nasconde la propria soddisfazione per aver debellato il malcostume dei "pianisti" di Montecitorio.

Leggi tutto
Prossimo articolo