Dl anticrisi e correttivo, Napolitano pronto alla firma

1' di lettura

Dopo l'ok del Senato al decreto e del governo alle modifiche, il capo dello Stato è pronto a firmare i provvedimenti. Nessun prelievo forzoso sulle riserve auree di Bankitalia. Al ministero dell'Ambiente e alla Corte dei Conti restituite le competenze

Sul tavolo di Napolitano il decreto anticrisi e quello correttivo potrebbero arrivare tra lunedì e martedì per la firma che questa volta sarà duplice. Il presidente della Repubblica ha incassato dal governo quello che aveva chiesto: la correzione di alcune parti del provvedimento anticrisi, su cui non aveva nascosto più di un dubbio e un chiarimento sulla tassazione dell'oro della Banca d'Italia. Il prelievo del 6% sul ricavato delle riserve auree di Via Nazionale è stato confermato, ma al termine del Consiglio dei ministri lampo, che ha approvato il decreto correttivo al provvedimento anticrisi, Berlusconi ha diffuso un comunicato in cui chiarisce  l'interpretazione della norma : per eseguire il prelievo servirà il parere "non ostativo, cioe' favorevole"  della Bce e l'assenso di Bankitalia , la norma altrimenti "non potrà avere applicazione". Al ministero dell'Ambiente e alla Corte dei Conti restituitee le competenze.

Leggi tutto
Prossimo articolo