Il decreto anticrisi è legge. Opposizione all'attacco

1' di lettura

Il governo ha incassato la fiducia al Senato tra le proteste, poi è arrivato il via libera del Consiglio dei ministri alle misure correttive chieste dal Quirinale. L'Idv chiede al Capo dello Stato di non firmare il testo, il Pd: provvedimento inutile

Il decreto anticrisi è legge. Il Senato ha votato la fiducia con 166 voti a favore e 109 contrari, l'esecutivo ha incassato il sì di Pdl e Lega, mentre non hanno partecipato al voto i due senatori dell'Mpa di Lombardo. Dopo l'ok alla manovra, il Consiglio dei ministri ha dato via libera lampo al decreto con le disposizioni correttive del dl anticrisi su Corte dei Conti, scudo fiscale, ponte di Messina e ministero dell'Ambiente. Duri i commenti dell'opposizione, con l'Idv che chiede al Capo dello Stato di non firmare il testo e con Anna Finocchiaro del Pd che parla di "finale rocambolesco per un provvedimento inutile". Parla anche Berlusconi, che definisce ottimi i rapporti con il Quirinale ed esclude imminenti cambiamenti al vertice del Pdl.

Tra le misure la sanatoria per le badanti e la pensioni per le donne a 65 anni. LA SCHEDA

Leggi tutto
Prossimo articolo