Franceschini: governo tradisce il Sud. Soldi solo dal 2010

1' di lettura

Il leader del Pd all'attacco sulle iniziative per il Mezzogiorno annunciate dal premier: "Ogni cosa che è stato necessario finanziare è stata pagata togliendo fondi alle aree sottoutilizzate e i quattro miliardi per la Sicilia sono una presa in giro"

"Il sud è stato tradito da un anno di governo Berlusconi". Dario Franceschini va all'attacco dell'esecutivo e critica duramente le iniziative a favore del Mezzogiorno annunciate dal premier. Per il segretario del Pd, "ogni cosa che è stato necessario finanziare, da quelle nobili come il terremoto in Abruzzo a quelle ignobili come le multe per le quote latte, è stata finanziata togliendo fondi alle aree sottoutilizzate". E ancora: "I quattro miliardi sbloccati per la Sicilia sono di fatto indisponibili per il governo nazionale, lo saranno nel 2010. E' una presa in giro". Per l'Italia dei Valori il modo in cui il premier prova a comprare l'unità della maggioranza, e cioè il pieno per il Sud,  è un vero esempio di corruzione politica. Anche l'Udc attacca il governo, chiedendo all'esecutivo di ripensare al sud in modo organico, nel suo complesso, e non solo alla Sicilia.

Leggi tutto