Sud, Lombardo: ok il piano Berlusconi ma servono fatti

1' di lettura

Malgrado le rassicurazioni del premier i meridionalisti delusi della maggioranza minacciano di dare vita a un nuovo partito se il Mezzogiorno verrà ancora trascurato dal governo. Il Pd intanto denuncia le promesse non mantenute dal Pdl

L'emergenza Mezzogiorno continua ad agitare la maggioranza. Malgrado le rassicurazioni di Berlusconi, che avrebbe in mente un piano da 18 miliardi per il Sud, i meridionalisti delusi minacciano di dare vita a un nuovo partito se il Mezzogiorno verrà ancora trascurato dal governo. L'obiettivo è controbilanciare il partito "padano" fondato sull'asse Lega-Tremonti. Il governatore della Siclia, Raffaele Lombardo, dice di apprezzare il piano del premier ma avverte: il Sud non venga di nuovo emarginato. Micciché minaccia di lasciare il Pdl mentre il Pd denuncia le promesse non mantenute dal governo.

Leggi tutto