Afghanistan, Bossi: non decido da solo, parliamone

1' di lettura

Si svolgerà in settimana a L'Aquila un incontro tra governo e vertici militari per fare il punto sulla situazione in Afghanistan. Intanto fanno discutere le parole di Bossi, che si era detto favorevole a riportare a casa i soldati italiani

L'Afghanistan diventa campo minato anche per il governo che si divide sulla missione italiana. "Troppi costi e troppi morti", così Umberto Bossi, risponde al titolare della Difesa La Russa che aveva definito "irrinunciabile" la presenza delle nostre truppe a Kabul. "I nostri soldati se ne andranno, aveva detto La Russa, solo quando avranno portato a termine il loro compito". Parole alle quali il leader leghista risponde: "Faccio parte di una coalizione di governo e non posso decidere da solo. Ma dobbiamo incominciare a parlarne, a ragionarci sopra".

Leggi tutto
Prossimo articolo