Fiducia a Dl anticrisi. Governo accoglie richiamo Fini

1' di lettura

E' previsto oggi il voto a Montecitorio sul decreto dopo la decisione dell'esecutivo di porre la questione di fiducia al maxiemendamento, con Tremonti che si è detto d'accordo con le modifiche al testo respinte dal presidente della Camera

Sulle misure anticrisi il governo procede a tappe forzate e punta ad evitare i tempi supplementari in Parlamento. Incurante dei richiami del Colle e delle proteste dell'opposizione, l'esecutivo mette la 23esima fiducia della legislatura. Ad esprimere più di un dubbio sul ricorso massiccio ai maxiemendamenti e al voto di fiducia è anche il presidente della Camera Gianfranco Fini che ammette il provvedimento governativo ma chiede lo stralcio delle parti che riguardano gli studi di settore e l'energia. Modifiche al testo su cui si è detto d'accordo anche il ministro dell'Economia Tremonti.

Leggi tutto
Prossimo articolo