Pd, Veltroni: "Senza bipolarismo si scende all'inferno"

1' di lettura

L'ex segretario difende la "vocazione maggioritaria" del partito e avverte: "Non bisogna tornare ai governi di coalizione contrattati dopo il voto dalle segreterie"

Non pensa di tornare sul ponte di comando del partito, perché "non è tempo di ritorni ma di una nuova stagione", ma Walter Veltroni lancia comunque messaggi forti al Pd. Ne difende la "vocazione maggioritaria" e due anni dopo il discorso del Lingotto avverte: "Il giorno in cui in questo Paese uscisse dal bipolarismo e tornasse ai governi di coalizione contrattati dopo il voto dalle segreterie dei partiti, il nostro Paese imboccherebbe la discesa verso l'inferno. L'Italia non deve perdere la virtù che i governi sono scelti dai cittadini e che si succedono su base programmatica".

Leggi tutto