Berlusconi : con il G8 l'Aquila sarà capitale della politica

1' di lettura

Il presidente del Consiglio presenta alla stampa il G8 dell'Aquila che si terrà in Abruzzo dall'8 al 10 luglio. Il premier: Entro settembre non ci sarà più nessuno nelle tendopoli. E a proposito della crisi economica: I cittadini devono avere fiducia

Silvio Berlusconi torna a Napoli. A bordo della nave 'Msc Fantasia' presenta alla stampa il G8 dell'Aquila che si terrà in Abruzzo dall'8 al 10 luglio prossimo.

"Con il G8 l'Aquila diverrà capitale della politica". Con queste parole il premier ha iniziato la conferenza stampa.
Un'occasione, quella di trovarsi nuovamente a Napoli per fare "un veloce briefing sulla situazione rifiuti". Rinnovando i complimenti a Guido Bertolaso, Silvio Berlusconi ha voluto segnalare "soprattutto ai giornalisti stranieri come era Napoli prima e dopo il nostro intervento". E ha aggiunto: "Posso dire che è tornata a quel livello di civiltà che si merita". 

Da quando è stato varato il decreto rifiuti, ha spiegato, sono stati arrestati 842 cittadini sorpresi a gettare immondizia in strada e di questi 561 sono stati rinviati a processo. E ha sottolineando che a Napoli "tutto si è risolto" perchè "abbiamo voluto che lo Stato tornasse a fare lo Stato". Il presidente del Consiglio ha poi ribadito che la responsabilità della raccolta rifiuti è "delle autorità locali". "Noi lo stiamo facendo al posto loro - ha aggiunto - ma prima o poi dovranno assumersi quelle responsabilità che, lo ripeto, sono di loro competenza".

A proposito del G8 che si terrà a l'Aquila, Silvio Berlusconi ha assicurato che "entro il mese di settembre non ci sarà più nessuno nelle tendopoli". Riguardo alle abitazioni colpite dal sisma, prevede che il 70% di quelle originarie saranno rese agibili.


"Il lavoro che si sta svolgendo nelle zone terremotate dell'Abruzzo "è difficile, ma sono sicuro che vinceremo la sfida". Queste le parole del presidente del Consiglio riconfermando anche il 'timing' per la consegna delle case agli abruzzesi tra settembre e fine novembre. L'Aquila, l'Abruzzo, "è il più grande cantiere del mondo", ha sottolineato il premier.

Dal G8 deve venire "un'indicazione precisa sul termine della crisi globale, che oggi ha sfogato tutta la massima forza".  Il momento peggiore della crisi si e' verificato dal punto di vista finanziario e ha visto gli stati intervenire a sostegno delle banche. "Oggi non ci sono piu' situazioni che possono giustificare una continuazione della crisi", aggiunge.

Intanto, un gruppo di manifestanti, soprattutto studenti aderenti all'Onda napoletana, sta protestando presso la Stazione marittima di Napoli. I manifestanti hanno esposto striscioni ed esploso alcuni fumogeni.

Leggi tutto