Berlusconi: "Chiudere la bocca a chi parla di crisi"

Silvio Berlusconi
1' di lettura

Alla conferenza stampa sul decreto anticrisi, il premier attacca la stampa e gli enti economici internazionali: "Diffondono panico. Far tacere i catastrofisti"

"Quello che si deve fare è far rivivere i consumi, dice Silvio Berlusconi nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi, far tornare tutti al loro stile di vita precedente perché per la maggior parte la gente non ha motivo di modificarli". Il premier continua attaccando "le organizzazioni, anche internazionali, che un giorno sì e uno no escono e dicono che il deficit è al 5%, crisi di qui, crisi di là, la crisi ci sarà nel 2010 e finirà nel 2011, un disastro... dovremmo chiudere la bocca a tutti questi signori che parlano di crisi, magari perchè lo dicono i loro uffici studi, ma così distruggono la fiducia dei cittadini dell'Europa e del mondo". Ce n'è anche per "gli organi di stampa che prendono tutte queste posizioni insieme alle opposizioni che danno degli incentivi alla paura che sono fuori dalla realtà". "A coloro che investono dobbiamo dire di non avere paura, li sosteniamo perche' le banche gli diano credito, aumenteremo i fondi di garanzia. Dobbiamo dire agli imprenditori di non avere paura, di fare pubblicità ai loro prodotti, l'imprenditore che non ha coraggio perde quote di mercato". "Gli imprenditori, incalza, devono continuare a credere, non avere paura e incentivare con le loro azioni editori e direttori di organi di stampa e televisioni perché non diffondano la paura".

 


Tutte le notizie sull'inchiesta di Bari

Patrizia D'Addario a SKY TG24: "Non sono pentita"

Berlusconi furioso con la stampa: "Sono dei disgraziati"

Berlusconi, i giorni difficili del Cavaliere



 

Leggi tutto
Prossimo articolo