Berlusconi al seggio: politica, calcio e riforme

1' di lettura

Il premier si è fermato tra la gente dopo avere votato in via Scrosati a Milano e ha scambiato battute su tutto: dalle prossime mosse che ha intenzione di fare il governo, alla rifondazione del Milan, per finire con il presidenzialismo

Dopo avere votato al proprio seggio elettorale, Silvio Berlusconi si è soffermato a conversare a 360° con i presenti. Sulla situazione ereditata dal governo e su quello che intende fare ha detto: "Quando uno ha il 110% del Pil come debito tutto diventa difficilissimo, abbiamo fatto tante cose e tante ne faremo. Ho una squadra di ministri bravissimi". Il premier si è detto ottimista anche per la rifondazione del Milan: "Abbiamo giocatori fortissimi e Pato sostituirà Kakà che ci sarebbe costato troppo". Finale sul presidenzialismo: sarei favorevole, oggi il presidente del Consiglio non decide niente.

Leggi tutto
Prossimo articolo