Si vota: la Moratti scrive ai milanesi. E' polemica

1' di lettura

Una lettera del sindaco del capoluogo lombardo, inviata a 600mila residenti della città, ricorda che il 21 e 22 giugno si terrà il ballottaggio alle provinciali di Milano. Dura l'opposizione, che parla di "bizzarra caduta di stile"

Una lettera indirizzata a 600mila milanesi per ricordare che domenica 21 e lunedì 22 si vota per il ballottaggio alla provincia di Milano.
A scriverla, il sindaco del capoluogo lombardo Letizia Moratti che con una scelta inusuale ha deciso di invitare i cittadini a votare alla presidenza dell'ente, facendo invece solo un vago riferimento al referendum, che si svolgerà negli stessi giorni.
L'iniziativa riscalda la campagna elettorale meneghina. L'opposizione a Palazzo Marino insorge, parla di "una bizzarra caduta di stile", denunciando "lo spreco di denaro pubblico" e chiedendosi "il perchè di non averle spedito al primo turno". Accuse inoltre per non "aver dato sufficiente evidenza" ai quesiti referendari: "sono omessi nel titolo della lettera" mentre "nel testo è evidenziato in neretto solo al ballottaggio", fanno sapere dal comitato referendario. La consultazione è appoggiata dal Pd. Il Pdl voterà si, anche se Silvio Berlusconi ha detto che non farà campagna in favore dei quesiti referendari.
Il ballottaggio alla Provincia di Milano vedrà invece contrapporsi il candidato del Pdl Giudo Podestà, che al primo turno ha raccolto il 48,8% dei voti, e il presidente uscente Filippo Penati (Pd), che ha raccolto il 38,8%.
Il timore della scarsa affluenza, soprattutto fra gli elettori del centrodestra, avrebbe motivato - secondo l'opinione dei dirigenti milanesi del Pd - la scelta della lettera, in cui non è comunque presente alcuna indicazione di voto. "Una informazione corretta" replicano dal Pdl "il voto per le amministrative è un obbligo civico, non così per il referendum".

Vai allo speciale dedicato al referendum


Guarda i risultati dettagliati del primo turno della provincia di Milano

Vai allo speciale dedicato alle elezioni provinciali

Leggi tutto
Prossimo articolo