Dalle urne a Facebook: gli elettori si contano sulla rete

A sinistra, Matteo Renzi (Pd); a destra, Giovanni Galli (Pdl)
1' di lettura

A Firenze, il candidato del centrodetra Giovanni Galli, indietro di 33mila voti al primo turno, punta sui supporter virtuali, che su Facebook hanno superato di misura quelli di Matteo Renzi, appoggiato dal centrosinistra

Trentatremila voti di distacco al primo turno sono una distanza considerevole da colmare.
Eppure, a poche ore di distanza dal voto del ballottaggio che deciderà chi sarà il nuovo sindaco di Firenze, niente ancora sembra essere deciso.
Per questo, Giovanni Galli, candidato del Pdl contro Matteo Renzi (Pd), decide di partire dalla rete per lanciare la volata finale della campagna elettorale.
Con un dato tratto stavolta non dai verbali di scrutinio, ma appunto dal web.
“Amici su Facebook 6641 per Giovanni Galli …. Amici per Renzi 6345” è la scritta che campeggia sul suo sito, che informa tra l’altro che l’ex portiere di Fiorentina e Milan ha “scavalcato nelle amicizie in rete” il presidente uscente della provincia fiorentina.
Sono circa una decina i gruppi che sul social network appoggiano Galli in questa campagna elettorale; poco meno, ma con una presenza media più alta, quelli di Matteo Renzi, che comunque vince la sfida virtuale con il suo avversario.
Oltre a Facebook, infatti, il candidato di centrosinistra utilizza anche una web tv, un quotidiano on-line e Flickr, con un’ampia galleria fotografica che raccoglie quasi novecento scatti.
Galli resta comunque determinato nella competizione elettorale, partendo proprio dai consensi della rete e da quelli guadagnati dalla propria lista civica.
Resta da capire se gli elettori in carne e ossa seguiranno o meno le indicazioni dei supporter virtuali.

Guarda i risultati dettagliati del primo turno

Vai allo speciale dedicato alle elezioni comunali

Leggi tutto
Prossimo articolo