Referendum: Pd per il sì, la Lega per l'astensione

1' di lettura

Parisi: "Calderoli ha definito la sua legge elettorale una porcata e io sono d'accordo con lui. Per questo bisogna votare sì". Per il non votare è anche Sinistra e Libertà, con Maggiore che spiega: "Non bisogna raggiungere il quorum"

La data del referendum si avvicina e i partiti intensificano la campagna elettorale. Chiede di votare sì il Pd. "Calderoli ha definito la sua legge elettorale una porcata - dice Arturo Parisi - e io sono d'accordo con lui. Il referendum è l'unico modo per i cittadini per dire che la legge va abrogata". E' per l'astensione la Lega: "Questo referendum è una truffa - attacca Roberto Cota - la non partecipazione è un diritto garantito dalla Costituzione". Chiede di non andare a votare anche Sinistra e Libertà: "Non bisogna raggiungere il quorum", dice Gennaro Migliore.


VAI ALLO SPECIALE ELEZIONI

TUTTO SUL REFERENDUM ELETTORALE

GUARDA TUTTI I RISULTATI DELLE PROVINCIALI

GUARDA TUTTI I RISULTATI DELLE COMUNALI


GUARDA TUTTI I RISULTATI DELLE ELEZIONI EUROPEE

Leggi tutto
Prossimo articolo