Ballottaggi. A Milano, Udc e Prc lasciano libertà di voto

A sinistra, Guido Podestà (Pdl); a destra, Filippo Penati (Pd)
1' di lettura

Al secondo turno, il partito di Casini e quello di Ferrero non si schierano né con Filippo Penati (Pd) né con Guido Podestà (Pdl). I pensionati di Elisabetta Fatuzzo raggiungono l'accordo con il centrosinistra

Né col centrodestra, né con il centrosinistra.
Al ballottaggio del 21 e 22 giugno per l’elezione del presidente della provincia di Milano, l’Udc lascerà libertà di coscienza al proprio elettorato. Nessuna indicazione di voto, dunque, nella tornata elettorale che vedrà contrapporsi il presidente uscente Filippo Penati, appoggiato da una coalizione di centrosinistra, e Guido Podestà, sostenuto dal centrodestra.
Dopo una riunione con Pier Ferdinando Casini e Lorenzo Cesa, la delegazione dei centristi lombardi ha infatti deciso di “riaffermare con convinzione la propria linea di autonomia e, in questo contesto, la linea di libertà di voto per i propri elettori al ballottaggio di domenica prossima per la presidenza della provincia".
Una scelta simile a quella di Rifondazione e Comunisti italiani, che al primo turno avevano sostenuto Massimo Gatti. I due partiti hanno invitato il proprio elettorato a “decidere in piena autonomia su come esprimersi al ballottaggio”: “La nostra coalizione - si legge in una nota - si è presentata alle elezioni con un progetto alternativo e diverso rispetto al centrodestra di Podestà e a Penati. Pertanto la nostra campagna elettorale è terminata al primo turno. Data la natura di una consultazione elettorale particolare come quella del ballottaggio il nostro elettorato, che è noto per non votare a destra, saprà assumere la propria decisione in piena autonomia".
Il partito dei pensionati guidato da Elisabetta Fatuzzo ha invece comunicato che sosterrà Filippo Penati. L’accordo prevede che, in caso di vittoria, il movimento della terza età sarà rappresentato in giunta da un assessore. Al primo turno, il partito dei pensionati aveva ottenuto l'1,3% dei consensi, candidando la stessa Fatuzzo alla presidenza dell’ente.

Guarda i risultati dettagliati del primo turno

Vai allo speciale dedicato alle elezioni provinciali

Leggi tutto
Prossimo articolo