Giustizia, Napolitano: "Non interferire col Parlamento"

1' di lettura

Il Capo dello Stato ha invitato al "reciproco rispetto" e sottolineato che "l'espressione di divergenze sulle soluzioni da adottare non dovrebbe dar luogo a contrapposizioni esasperate". Respinte le dimissioni dei 3 membri del Csm

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è tornato sul tema della Giustizia invitando ancora una volta al "reciproco rispetto" e sottolineando che "il libero scambio di opinioni e l'espressione di divergenze sulle soluzioni da adottare non dovrebbero dar luogo a contrapposizioni esasperate né interferire nella fase delle decisioni che spettano al Parlamento". Il Capo dello Stato ha inoltre respinto le dimissioni dei membri del Csm Giuseppe Maria Berruti, Ezio Maccora e Vincenzo Siniscalchi.

Leggi tutto
Prossimo articolo