Comunali. Accordo Pdl- Udc a Padova

A sinistra, il candidato sindaco del Pdl Marco Marin; a destra, Oreste Terranova, al primo turno appoggiato dall'Udc
1' di lettura

Per il ballottaggio del 21 e 22 giugno, l'Unione di centro appoggerà l'ex campione olimpionico Marco Marin, sostenuto dal Popolo della libertà. Al primo turno, il partito di Casini aveva presentato Oreste Terranova, che aveva raccolto il 3.11% dei voti

"Condivisione delle radici cattoliche, delle politiche della solidarietà, della famiglia e attenzione a chi è in difficoltà dai singoli cittadini alle imprese": con queste motivazioni l'Udc appoggerà Marco Marin (Pdl), candidato a sindaco di Padova.

L'accordo è stato comunicato il 12 giugno con una conferenza stampa a cui hanno partecipato, oltre a Marin, il deputato Udc Antonio De Poli e Oreste Terranova, candidato a sindaco al primo turno dal partito di Pierferdinando Casini, che ha raccolto il 3,11% delle preferenze.

Quarantacinque anni, ex campione olimpico di scherma, Marin è laureato in medicina e specializzato in odontoiatra. Alle elezioni del 6 e 7 giugno ha raccolto il 44,87% dei voti. Il suo programma è stato sottoscritto da sei liste: oltre al Pdl, Lega Nord, Libertà e Democrazia cristiana, Partito Pensionati, e due liste civiche, Per Padova con Marco Marin, Lista comitati cittadini.

Al ballottaggio dovrà sfidare il sindaco uscente Flavio Zanonato, del Partito democratico, che punta al suo quarto mandato e che al primo turno ha raccolto il 45,67% dei voti.


Guarda i risultati dettagliati del primo turno

Vai allo speciale dedicato alle elezioni comunali

Leggi tutto